Piedrahita Pre-Worlds 2010

Piedrahita2010Si sono svolti dall’11 al 17 luglio i Premondiali a Piedrahita, Spagna. Era presente una numerosa rappresentanza nazionale, e l’Italia ha conquistato la vittoria nella classifica a squadre!

Complimenti soprattutto a Ivan Centa, che uno sfortunato buco proprio l’ultima task ha privato del podio, e a Marco Littamé, vincitore di due task delle cinque valide! Ma un applauso va a tutti i nostri piloti presenti, ben 19 e tutti agguerriti e determinati, su un totale di 136 partecipanti da tutto il mondo.

Tutte le classifiche, di manche e complessive, sul sito ufficiale. E per un assaggio di quello che potete vedere in volo in questo sito, senza dubbio uno dei più spettacolari al mondo, le belle immagini di Antonio ‘Biuti’ Golfari.

Nei cieli della Castilla y Leòn si è volato tutti i giorni e…

Nei cieli della Castilla y Leòn si è volato tutti i giorni e sono state lanciate 7 task. Due di queste sono state sospese per motivi di sicurezza, e in accordo con la Section 7b del FAI Sporting Code, a cui le gare FAI pre-cat. 1 si devono attenere, non essendo arrivato nessun pilota a meta.non hanno dato punti. Le rimanenti 5 task hanno avuto percorsi variabili da 59 a 155 Km, con condizioni meteo in progressivo miglioramento, anche se non entusiasmanti come quelle dell’anno scorso. L’ultimo giorno è ovviamente stato il migliore dal punto di vista meteo, con plafond oltre i 3200, e finalmente qualche cumuletto!

Come hanno dovuto imparare a loro spese i nostri migliori piloti, il buco a Piedrahita è sempre in agguato, anche quando ci si crede tranquilli oltre i 3000 m! Tra linee di confluenza che permettono di coprire grandi distanze a quote altissime senza perdere un metro si annidano discendenze a -7 e oltre, che intrappolano e accompagnano fino a terra. Ma volare qui, su queste pianure immense, è comunque un’esperienza esaltante.

Chiediamo scusa per la mancanza di notizie da parte nostra nel corso dell’evento. A parziale discolpa, entrambi i gruppi italiani si trovavano in alloggi privi di copertura internet, e spesso la sera le energie residue non permettevano una trasferta in “centro” per aggiornare il sito. Vedremo di migliorare le procedure.